Ciaomano hai bisogno di aiuto?
Siamo qui per te!

recensioni
COSA È SUCCESSO ALLA TUA PELLE QUEST’ESTATE?

COSA È SUCCESSO ALLA TUA PELLE QUEST’ESTATE?

(MA PURE DURANTE LE ALTRE EH)

Leggi in 4 minuti

Partiamo dall’inizio: in Italia il 70% delle donne ha una pelle mista.

È genetica, è il fototipo mediterraneo, è così.

In Svezia hanno la pelle color alabastro, sottile e delicata. Noi abbiamo, mediamente, una pelle mista con un fototipo mediterraneo.

Pelle mista vuol dire più ghiandole sebacee che, bada bene, non sono il male, anzi, il sebo mantiene il livello di idratazione della pelle e se ben gestito aiuta ad invecchiare meglio delle svedesi che già hanno le gambe lunghe e sono meno predisposte alla cellulite. Almeno le rughe se le meritano.

Ma torniamo a noi che quest’estate abbiamo innanzitutto sudato e prodotto più sebo, perché col caldo succede questa cosa che aumenta il sudore e la produzione di sebo, quindi la pelle si sporca a maggior ragione se non si è brave a calibrare la detersione.

Poi abbiamo preso il sole, ché noi mediterranee stiamo bene un po’ dorate, anche se è acclarato che il sole sia un false friend.

Ma come si comporta la pelle quando la mettiamo al sole, pure con la protezione 50?

La pelle dice: “mannaggia, qui mi scotto, mi devo proteggere

E per farlo mette in atto due strategie:
1. Produce melanina (la tanto agognata abbronzatura)
2. Produce più sebo (che la aiuta a trattenere l’acqua facendo un film protettivo) e più cellule morte: perché per proteggersi cerca di inspessirsi, tipo “aiuto! Costruiamo dei muri, arriva il sole!

Ora però l’estate sta finendo e noi ci troviamo un po’ beige e con la pelle smortaccina che è un termine che la vostra estetista tradurrebbe in asfittica ma, notizia terribile per le estetiste, la pelle asfittica non esiste.

Vi vedo che mi guardate con scetticismo.
Vi vedo.

Troviamo i rimedi:
1. La pelle ora va PULITA da eventuali comedoni detti volgarmente punti neri se sono aperti, e punti bianchi se sono chiusi.
2. La pelle va ESFOLIATA e liberata dalle cellule morte che si sono accumulate a protezione dell’insulto dei raggi solari (tecnicamente si chiama proprio insulto).

COSA FARE?
• PRENOTARE UNA PULIZIA DEL VISO DALLA VOSTRA ESTETISTA
• MUNIRVI DI SAUNA FACCIALE E PULIRVI IL VISO DA SOLE CERCANDO DI NON FARE DANNI.

Io non voglio entrare nel merito della pulizia del viso della vostra estetista ma voglio aiutare chi non ha voglia, tempo o risorse per non andare dall’estetista, quindi vi dico come arrangiarvi a casa.

Se avete già il mio Gentle peeling (kit Refresh Your Skin) è il momento di sfoderarlo.

• Mettete alcune gocce sul palmo della mano e sfregatelo sul viso insistendo sulle zone critiche: fronte, naso, mento.

• Sciacquate con acqua tiepida.

• Mettete il viso sopra la sauna facciale o sopra un pentolino con dell’acqua calda che emette vapore (in pratica, fate quello che fate con i suffumigi). Aspettate 10 minuti. Inspirate ed espirate che fa bene pure alle vie respiratorie.

• Asciugate il viso e con le dita coperte da una velina (va benissimo la carta igienica ma la velina è molto più chic), schiacciate con delicatezza eventuali comedoni e tirate la pelle del naso e del mento per liberarla dal sebo che si è indurito. Non ostinatevi come gli spartani alle Termopili (citazione  di nessuna utilità volta solo a ribadire che ho fatto il classico).

Sciacquate il viso con acqua tiepida e More Pure, se lo avete in casa, il suo acido salicilico è una manna dal cielo. Se non avete More Pure usate quello che avete, anche se lui sarebbe stato meglio.

Questo è il momento della maschera.
Se siete maschera lovers usatene una restitutiva:
• Happy Skin Mask
Brightening Eye Mask usata su tutto il viso
se non avete una maschera stendete uno spesso strato di crema sul viso ed eliminatene l’eccesso dopo 10/15 minuti.

Ecco fatto.

Oltre a questo intervento d’urgenza come potete ripristinare una beauty routine semi autunnale?

La parola d’ordine è: CORRERE AI RIPARI. I raggi del sole aumentano la produzione di radicali liberi che sono dei cosetti fastidiosi che promuovono l’ossidazione cellulare. Ossidazione non è una bella parola, limitiamoci a capire questo senza addentrarci in complicate questioni di elettroni.

La vostra miglior arma in questa battaglia è la vitamina c.

La mia, o quella dei miei competitor se non vi sono simpatica, ma fidatevi, questo è il momento perfetto per creme viso e sieri viso alla vitamina c: l’antiossidante per eccellenza.

L’estate vi ha lasciato uno spiacevole ricordo fatto di brufoletti e imperfezioni?

Niente panico.

Applicate Luce Liquida 1 volta al giorno se la vostra pelle è grassa o siero #perfect se la vostra pelle è mista (alcune zone sono grasse, altre sono secche), vi garantisco che in 1 settimana la situazione tornerà alla normalità, forse anche meglio.

Ma l’abbronzatura?

L’abbronzatura se ne andrà in circa 15 giorni senza esposizione al sole, è il naturale turn over cellulare, ma se vi aspettano soleggiati week end fuori porta, Golden Hour e Siero Tan Glow possono aiutarvi a mantenerla dorata.

Golden Hour perfeziona il meccanismo di abbronzatura e Siero Tan glow contiene, oltre all’acido ialuronico, uno zucchero capace di rendere naturalmente dorato il vostro colorito.

E le macchie?

Le macchie sono delle bestie ribelli ma, se non dovrete più esporvi al sole e se la vostra estate è davvero archiviata, cominciate ad usare l’Acido Tranexamico in abbinamento al siero Wonder Roll alla vitamina c.

Prima Acido Tranexamico, poi vitamina c, meglio di sera.

Al mattino crema alla vitamina c e OMBRA.

Credo di aver detto tutto.

Per il resto vi aspetto su Instagram con le spiegazioni pratiche.

Buon rientro a tutt*

Cristina

Newsletter VeraLab

10% di sconto per te! Iscriviti alla newsletter

Ho preso visione dell'informativa ed esprimo il mio consenso al trattamento dei dati personali e all'iscrizione alla newsletter di VeraLab ed Estetista cinica per ricevere sconti, notizie, aggiornamenti ecc…

Voglio ricevere aggiornamenti, promozioni e sconti da VeraLab